Come descriverei il concerto cui ho assistito? Utilizzerei due aggettivi: armonioso e piacevole. Venerdì 5 maggio si è svolto uno degli eventi del Festival Pianistico nella magnifica location del Teatro Grande di Brescia. Grandi artisti si sono esibiti mostrando al pubblico la loro passione e il loro talento nell’ambito della musica classica.

Dmitry Yablonsky e Boris Petrushansky sono stati i protagonisti della serata suonando rispettivamente il violoncello e il pianoforte.

Il concerto si apre con le note del pianoforte accompagnato dall’orchestra d’archi e percussioni e si conclude con un acclamante e commovente applauso. Nei vari brani si sono alternati momenti di assolo del pianoforte e degli archi, e momenti in cui le melodie si univano in un’unica voce. La performance mi ha regalato emozioni diverse, dalle sfumature festose a quelle più agitate e irrequiete.

La prima parte del concerto si è concentrata sul pianoforte, che ha creato un’atmosfera travolgente, data dalle note veloci che si ripetevano una dopo l’altra. Lo stesso effetto si percepiva anche nella seconda parte della serata, il violoncello e gli archi hanno creato un'atmosfera frizzante, che mi ha ricordato la brezza primaverile.

Il pubblico ha gradito le esibizioni concentrandosi sulla soavità della musica che veniva emessa a pochi metri di distanza.

La professionalità dei musicisti si percepiva dalla loro capacità di far sembrare semplice ciò che stavano facendo e credo che questo sia ciò che distingua una persona da un vero e proprio artista.

Alessandro Gionta