Venerdì 5 maggio, al Teatro Grande di Brescia, si è svolto uno dei concerti del festival Pianistico, iniziato lo scorso 22 aprile. I protagonisti di questa bellissima serata sono stati Dmitry Yablonsky e Boris Petrushansky: il primo è un celebre violoncellista e direttore d’orchestra russo, il secondo – sempre di origine russa, è un importante pianista. Con loro sul palco i Kiev Virtuosi.

Nella prima parte del concerto è stato protagonista il pianista Petrushansky. Ha iniziato con il brano Love Song per pianoforte, orchestra d’archi e percussioni di Silvia Colasanti, seguito poi dal concerto per pianoforte e orchestra in la maggiore di Mozart. Quest’ultima opera si può paragonare ad un dialogo tra il solista e l’orchestra, la performance è stata ben accolta dal pubblico.

Nella seconda parte della serata, gli spettatori hanno assistito al concerto per violoncello in fa maggiore di Alexander Shor. Una esibizione che ricorda qualcosa di dolce e armonioso, con una sensazione di freschezza, come una bellissima giornata di primavera.

Yryna Starodup, una giovane pianista, con The Messenger di Valentin Silvestrov conclude questa magnifica serata lasciando il pubblico soddisfatto.

Senuri Malliayawadu